Filtra le notizie di tuo interesse
< TORNA INDIETRO
ARTICOLI - Innovazione tecnologica e organizzativa

EMERGENZA COVID-19. Lo smart working: impatto e opportunità per le PMI

29 Marzo 2021 - Giuseppe Mazzoleni

L’impatto sul mondo produttivo del covid 19 ha fatto dello “smart working” un modo di lavorare sempre più diffuso. Smart vuol dire intelligente. Se per intelligente si intende l’utilizzazione di tutti i mezzi che l’evoluzione della tecnologia mette a servizio delle attività dell’uomo, oserei dire che lo “smart working” è esistito da quando mondo è mondo. La pandemia, costringendo la gente nelle sue case, non ha fatto altro che accelerare un processo già in atto. Più facile nelle multinazionali, che già lo utilizzavano, anche se i loro dipendenti, per antica consuetudine, si recavano ancora in ufficio. Porto l’esempio di Microsoft, che ha chiuso la direzione di Redmond, nei pressi di Seattle, dal febbraio del 2020 e non la riaprirà fino a quando il vaccino non avrà debellato il morbo. Si tratta di migliaia e migliaia di persone che già lavoravano nel dare supporto a clienti e fornitori sparsi in tutto il mondo, abituate da anni allo “smart worhing”, se non fosse altro perché si connettevano da casa alle nove di sera, quando in Cina era l’alba. Non so come se la cavassero là, nella produzione dei componenti.  Sono gli stessi problemi che deve affrontare l’industria in Italia, in particolare la piccola e media industria, che regge sulle sue spalle quasi tutto il peso dell’intero paese.

L’ing. Mazzoleni, nelle interviste che ha fatto, ci fa un quadro di come due ditte, operanti nella bergamasca, abbiano affrontato, ricorrendo allo “smart working”, le restrizioni imposte dalla prima ondata del virus. Un processo che si è ripetuto, secondo la loro peculiarità, in altre decine e decine di siti produttivi. C’è stato anche il tempo, purtroppo, di cercare un giusto equilibrio. Speriamo di poter tirare in tempi brevi le somme di questa rivoluzione, che muterà radicalmente abitudini consolidate nella nostra vita quotidiana e nei rapporti sociali.

 

Gennaro Guala

 

CONTINUA LA LETTURA:

EMERGENZA COVID 19

Condividi: